Le strategie di espansione del vettore easyJet per il 2016

La compagnia aerea low cost easyJet investe in Italia, in modo particolare sul capoluogo lombardo, dispiegando tre nuovi vettori e potenziando in tal modo la propria base operativa. La decisione di easyJet di accrescere la propria base operativa sullo scalo internazionale di Milano Malpensa, dislocando ben 21 aeromobili ed introducendo 6 nuove tratte europee, dimostra la crescente fiducia che la compagnia low cost ripone nel mercato italiano, specie quello del nord ovest.

Come sappiamo, easyJet è stata una delle prime compagnie aeree low cost a riporre fiducia nelle potenzialità di Milano Malpensa, investendo enormi risorse e riscontrando al tempo stesso un enorme successo e tassi di crescita superiori alle previsioni, rendendo in tal modo lo scalo di Malpensa la prima base operativa di easyJet in Europa. Una delle colonne portanti dell’attuale base operativa è rappresentata dalla consolidata operatività pluriennale dei voli per la Sicilia come la rotta Milano Catania. Infatti, il vettore easyJet è leader nei collegamenti da Milano Malpensa per Catania Fontanarossa e viceversa, unica compagnia aerea ad effettuare questa tratta dopo l’uscita di scena di Air One.

Ritornando alle strategie di mercato di easyJet bisogna osservare che l’incremento della flotta di 3 aeromobili solo per l’aeroporto di Milano Malpensa porterà ad una espansione significativa che consentirà di portare, nel 2016, gli aeroporti di Milano fino a 8 milioni di passeggeri. Ciò corrisponde ad un rafforzamento di tutto il sistema Milano, su cui, oltre l’ampliamento della flotta su Malpensa, viene proposta da pochi giorni un’offerta migliorata delle politche business sullo scalo di Milano Linate mediante nuovi collegamenti per Londra, Parigi ed Amsterdam.

Il potenziamento della base operativa sullo scalo di Malpensa va inquadrato nell’ottica di una strategia di crescita sull’Italia che prevede il prossimo anno anche l’inzio delle manovre per la nascita della nuova base operativa sullo scalo di Venezia e al tempo stesso il rafforzamento della base su Napoli, operazioni che porteranno tutte e due le basi ad avere 4 aerei e circa 150 dipendenti ciascuno

La decisione di inaugurare una nuova base sullo scalo di Venezia rappresenta un altro stimolo per lo sviluppo dell’economia della zona, essendo infatti prima di tutto una base destinata al segmento business ossia rivolta ai viaggi di lavoro nell’area nord est dell’Italia, ciò mediante nuove mete ed orari studiati espressamente per le principali destinazioni business

Ritornando allo scalo di Milano Malpensa l’ampliamento della flotta porterà a nuovi collegamenti da Malpensa con le mete per Manchester, Lille, Cacovia, Alicane e Bilbao. Dalla fine del mese di marzo 2016 le mete operate dalla compagnia easyJet salgono a 11 a cui si inseriscono due nuove destinazioni da Milano Linate: Parigi e Amsterdam. Al tempo stesso per il 2016 la compagnia easyJet inagura 5 nuovi collegamenti per l’Italia come Catania-Berlino, Pisa- Basilea e dalla Sardegna con Olbia-Manchester, Olbia-Amburgo e Alghero-Ginevra.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *