perchè visitare Dubrovnik e la Croazia in crociera

Crociera in Croazia: Dubrovnik

Una crociera in barca a vela in Croazia è il format vacanza proposto a chi ha voglia di uscire dagli schemi e intraprendere un nuovo tipo di viaggio, meno artificiale e più a contatto con l’autenticità dei luoghi.

L’itinerario può essere vario e raggiunge le principali località della costa slava, contraddistinte da panorami mozzafiato e paesaggi pittoreschi e a cui si unisce il fascino storico di località che hanno tantissimo da raccontare.

La storia di Dubrovnik

La città più nota dal punto di vista turistico è senza dubbio Ragusa (in italiano), conosciuta soprattutto nella sua accezione croata, ovvero Dubrovnik. La città ha una storia antica, essendo stata fondata già nella prima metà del VII secolo da popolazioni della zona in fuga dalle sortite slave.

Col tempo la città – la più importante della Dalmazia meridionale – è passata sotto il controllo turco, diventando uno dei centri marittimi di maggior rilevanza della costa mediterranea orientale, affermandosi come punto di riferimento mercantile fino a diventare una Repubblica Marinara. La conquista di Costantinopoli ad opera delle milizie papali provocò il crollo del’impero, così Ragusa passò sotto il controllo della Repubblica di Venezia prima e dell’Ungheria poi (1358), rimanendo però indipendente sotto il profilo economico.

Lo sgretolamento dell’impero ungherese e il conseguente assoggettamento al redivivo impero Ottomano non scalfirono la crescita costante del centro croato che, grazie a un versamento tributario, poté preservare la propria indipendenza economica e continuare la propria fase di crescita continua.

La prosperità di Dubrovnik venne prima indebolita dalla scoperta dell’America e poi interrotta bruscamente dal terremoto del 1520 che distrusse buona parte della città, seguito da un secondo sisma, ancora più funesto, nel 1667.

La città seppe risollevarsi grazie alla realizzazione di un efficiente piano urbanistico che cambiò il volto della città, ma preservando le proprie peculiarità artistiche. Nel XIX secolo fu provincia napoleonica e poi feudo asburgico in seguito al Congresso di Vienna del 1815. Le sorti di Dubrovnik furono poi le medesime del resto dello stato croato che, in seguito alla dissoluzione della Jugoslavia, acquisì autonomia nazionale nel 1991

Perchè andare in vacanza a Dubrovnik

La città è ricca di siti di interesse artistico e culturale in cui una contaminazione di ordini e culture realizza un caleidoscopico mosaico; stili barocco, bizantino, rinascimentale, romanico si incontrano e si armonizzano in un quadro straordinariamente vario e affascinante, rendendo la città una meraviglia per gli occhi per chi volesse perdersi tra le stradine della città vecchia, davvero mozzafiato.

Per quanto riguarda spiagge e località di mare, potete stare sicuri che una crociera in barca a vela in Croazia permette di raggiungere la costa attraverso una navigazione in mare aperto con cui rivivere le seduzioni di una volta, ma adagiati su un mezzo confortevole e che stimola il senso di avventura.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *