Perché scegliere a Orvieto un agriturismo per il weekend

Perché scegliere Orvieto, con le sue colline e il suo magico territorio antico? Una città antichissima, situata al centro di un territorio estremamente vario caratterizzato da paesaggi di alto pregio e dall’eccellente qualità dei prodotti enogastronomici locali.

Una delle particolarità più interessanti di Orvieto è quella di essere la “capitale” dei territori del tufo, una vasta area particolarmente interessante e ricchissima di testimonianze storiche che si sviluppa tra l’estrema propaggine dell’Umbria ternana, la bassa Val di Chiana in Toscana e la Tuscia Viterbese nell’alto Lazio.

Costruita su una rupe tufacea, la cittadina domina dall’alto il territorio circostante delimitato dal suo confine naturale rappresentato dalla valle del fiume Tevere. Per soggiornare a Orvieto un agriturismo è la scelta migliore, poiché rispecchia l’atmosfera rurale e allo stesso tempo ricercata di questa parte d’Italia, che offre spesso piatti locali come un vero e proprio modo per conoscere la zona.

Soggiornare nel territorio orvietano significa immergersi nella natura tipica di un’area rurale di altissimo pregio paesaggistico dove un susseguirsi di colline ricche di uliveti, vigneti, filari di cipressi e boschi di cerri disegnano magici scenari di una natura rigogliosa e dalle forme armoniche. Un paesaggio reso più vario e interessante dalla presenza del tufo e dal terreno argilloso che in certi versanti più scoscesi di alcune colline dà luogo al fenomeno dei calanchi, solchi che creano effetti scenici di particolare bellezza.

Visitare la città di Orvieto situata sulla cima dell’antica rupe tufacea significa immergersi in un centro storico di rara bellezza, con i suoi vicoli stretti tra case medioevali in pietra, le botteghe artigianali del ferro battuto e della lavorazione del legno e i ristoranti di alta qualità. Tantissima storia e arte a portata di mano con il magnifico Duomo del XIV secolo con la sua splendida facciata riccamente decorata, il Pozzo di San Patrizio con la sua celeberrima scala a doppia spirale e il Pozzo della Cava con il suo percorso ipogeo ricco di reperti archeologici.

Visitare Orvieto e i suoi dintorni significa scoprire un territorio a portata di mano e facilmente accessibile dall’Autostrada del Sole, che si presta molto facilmente a gite fuori porta in luoghi ricchi di fascino, comodi da raggiungere in automobile in meno di un’ora di viaggio e perfettamente attrezzati per il turismo d’elite.

Coniugare comfort e natura è possibile scegliendo un agriturismo di pregio a Orvieto

Una soluzione davvero ottima per vivere la bellezza di un territorio di grande varietà e di pregio come quello in esame è sicuramente quella di di trascorrere un week end a Orvieto in agriturismo.

Coniugare il comfort con la natura è possibile grazie ad una tradizione di ospitalità che si tramanda nel tempo, sinonimo di alta qualità e amore per il territorio. Trascorrere intensi momenti di pace e relax immersi nel verde degli ulivi o passeggiando in un giardino ricco di verde, piante aromatiche e fiori è un’esperienza che vi lascerà un ricordo di armonia e benessere: tutto questo a Orvieto in agriturismo costituisce la base dell’ospitalità.

Il gusto dell’ambiente rurale vi può offrire camere con muri in pietra e tetti con travi a vista, saloni con camini, pavimentazioni in cotto rustico e particolari architettonici tipici dell’Umbria agricola che si prestano benissimo con ristrutturazioni a regola d’arte nel creare ambienti caldi, accoglienti e pieni di fascino arcaico.

Cucina semplice con portate tipiche della tradizione umbra e toscana a base di pasta fresca, carni di altissima qualità e verdure fresche di stagione, arricchite con vini d’eccellenza, olio extravergine d’oliva e il celeberrimo tartufo vi permetteranno di gustare piatti ricchi e salutari nel pieno rispetto della tradizione enogastronomica locale con prodotti a km zero e di filiera corta.

Visitare i dintorni per raggiungere luoghi di incomparabile bellezza

Tutto il territorio orvietano è davvero comodo da girare in automobile. Al confine tra la Toscana e il Lazio, si possono ammirare paesaggi bellissimi caratterizzati da ambienti rurali e selvaggi perfettamente intrecciati tra loro.

La mano dell’uomo è riuscita nel tempo a creare una perfetta armonia tra esigenze agricole, boschi e angoli di natura selvaggia dando vita a un territorio caratterizzato dall’alternarsi di uliveti e vigneti con zone coperte da boschi selvaggi ed aree scoscese solcate da calanchi argillosi.

Con pochi chilometri di viaggio potrete raggiungere le simmetrie disegnate dai campi della Val d’Orcia in Toscana oppure visitare luoghi spettacolari come la Civita di Bagnoregio.

Semplicissimo da raggiungere, il Lago di Bolsena vi stupirà per la sua bellezza da cartolina. Vi apparirà all’improvviso appena raggiunta la sommità del valico, da cui scenderete dolcemente alla cittadina di Bolsena, ricca di vestigia storiche del mondo etrusco e medioevale.

Per chi ama il benessere, le terme dei Papi di Viterbo e quelle di San Casciano dei Bagni sono raggiungibili in meno di un’ora. Motivo in più per scegliere un agriturismo a Orvieto per godere appieno di tantissimi luoghi splendidi a portata di mano.

Cosa vedere a Ferrara e dove soggiornare

Una città a dimensione d’uomo

Ferrara può essere considerata a tutti gli effetti, una deliziosa città a dimensione d’uomo. Ma non è solamente apprezzabile per la qualità di vita che il piccolo centro emiliano offre. Infatti, molte sono le testimonianze storiche ed artistiche che un turista può ammirare nel centro storico cittadino a partire da quella che un tempo era Piazza delle Erbe (oggi Piazza Trento e Trieste), vero punto focale di Ferrara da cui si dipana il centro storico. In passato a piazza delle Erbe era presente il mercato ortofrutticolo ed era il fulcro della vita cittadina tanto da concentrare tutto intorno alla stessa i simboli del potere ecclesiastico e temporale: dal Duomo di San Giorgio al Palazzo della Ragione.

Non si può parlare di Ferrara senza citare il Castello Estense, poderoso ma elegante edificio voluto alla fine del Trecento da Nicolò II d’Este come luogo sicuro per se e la sua famiglia e da allora, emblema della città.
Altro luogo da non perdere è lo stupende Palazzo Schifanoia, voluto da Alberto V d’Este caratterizzato dal Salone dei Mesi, dove si trova il più grande ciclo rinascimentale raffigurante, tramite figure mitologiche e astrologiche, il buon governo degli Este. Il ciclo ricopre il salone lungo circa venticinque metri, largo undici e di quasi otto metri di altezza e fu realizzato da famosi artisti dell’Officina ferrarese.

Imperdibile risulta essere anche la visita del Palazzo dei Diamanti, caratterizzato dalle facciate esterne composte da 8.500 blocchetti di marmo bianco lavorati in modo da far cadere i raggi del sole in modo da formare dei giochi di luce e ombre incredibili.

Un soggiorno intelligente

Chi vuole visitare Ferrara risparmiando, può approfittare di prenotare una economica struttura come quella rappresentata da un Bed & Breakfast. Se decidete di trascorrere il soggiorno in mezzo alla natura della campagna Polesana, la soluzione migliore è quella del B&B a Ferrara La Corte che, grazie alla qualità dei servizi offerti ha meritato la classificazione 5 Leoni che rappresenta il grado più alto di qualità riconosciuto ai B&B italiani.

Alla professionalità e cordialità profusa dai proprietari si abbina il piacere di vivere in una struttura che sorprende per gli ampi spazi ed i comfort presenti e, tutto ciò, con un significativo vantaggio per il proprio portafoglio.
Andando sul sito ufficiale del B&B La Corte avrete modo di scoprire come siano facilmente raggiungibili città come Venezia, Rovigo, Mantova, Ferrara, Bologna, Modena ma anche il meraviglioso Parco del Delta del Po e di come sia vantaggioso soggiornare in una struttura dove il basso costo dei servizi non penalizza il cliente in nessuna maniera.

Oggetti utili da portare in viaggio a Malta

Organizzare una vacanza richiede il minimo indispensabile dal punto di vista di attrezzature e cose personali; infatti, il modo migliore per ricordarsi delle giornate felici è di fissare con la macchina fotografica le immagini più belle. Per un viaggio a Malta dove c’è davvero tanto da vedere e da immortalare, ecco dunque l’importanza di uno strumento per fotografare che può tuttavia essere anche uno smartphone oppure un tablet. Altri accessori da viaggio servono invece a seconda delle circostanze, quindi se si viaggia in auto, si sta sulla spiaggia per molto tempo o si percorrono sentieri lunghi, tortuosi e soleggiati. In tal caso è opportuno tenere a portata di mano indumenti leggeri e pratici. In riferimento a ciò ecco alcuni utili consigli su cosa portare in previsione di un vostro viaggio estivo nell’isola di Malta.

Visto che l’isola ha davvero tanto da offrire dal punto di vista del mare, il costume, almeno uno, non può certo mancare, cosi come qualche telo sia di stoffa che di stuoia, quest’ultimo magari da arrotolare ed inserire comodamente in uno zaino. Con il sole che picchia in tutte le zone balneari e specie a Malta, dove è bello forte e per l’intera giornata, vale la pena inserire nel bagaglio gli occhiali, soprattutto se si resta in spiaggia per lunghi periodi di tempo. Ovviamente sono consigliabili quelli con un fattore di protezione abbastanza elevato a riguardo dei raggi UV.

Tra gli altri accessori tipici per il mare se amate fare snorkeling (Malta ne propone tanto), allora una maschera con tubo respiratore è senza alcun dubbio un’ottima idea per ottimizzare il risultato. Se poi vi piace fare del footing, oppure praticare alcuni sport come ad esempio tennis o calcetto, allora la vostra racchetta personale e delle scarpette adeguate insieme ad un pantaloncino e una maglietta, vale la pena inserirli nel bagaglio, per evitare poi di comprarli in caso di necessità e di desiderio di dare sfogo alla passione per lo sport nei momenti di relax della vacanza maltese. Per quanto riguarda altri importanti accessori vale la pena sottolineare che è meglio portare le creme solari, cosi come un cappellino o una bandana. Tutti in questo caso si rivelano preziosi specie se si intende trascorrere molte ore al caldo sole dell’isola di Malta. Infine una particolare raccomandazione riguarda l’abbigliamento che deve essere leggero e dalle tonalità chiare, visto che il clima a Malta è decisamente caldo e specie per i tour, si consigliano pantaloncini e magliette di cotone per muoversi con una maggiore agilità e in pieno comfort. Per la sera un pantalone elegante ed una camicia sono più che sufficienti per ben figurare, e trascorrere le serate nei tanti locali dell’isola di Malta.

residence milano

Sapessi com’è strano non vivere in un residence a milano

Da giovane ragazzo del Sud, il doversi trasferire a Milano è stato davvero una dura prova da affrontare. Eppure, se avessi voluto avere delle possibilità di lavoro nel mondo dello spettacolo, era certo che quella città era la capitale dove avrei potuto tentare l’impossibile.

Da sempre ballerino e animatore, rimasi affascinato dal mondo della televisione sin da piccolo e sono cresciuto con il mito del biscione che allora rappresentava la novità nello stanco panorama della Tv di Stato. Read More