Alla scoperta del New England: le emozioni del foliage

Il New England in Autunno

Parchi tinti di rosso, arancio e oro, un clima ancora fresco e piacevole: così si manifesta la stagione autunnale nel New England. Questa zona degli Stati Uniti comprende i sei stati dove, tra Sei e Settecento, si installarono i primi coloni inglesi emigrati dalla madrepatria. Si tratta del Maine, del Massachusetts, del New Hampshire, di Rhode Island, del Connecticut e del Vermont. Luoghi, questi, in cui si percepisce ancora in maniera distinta l’influenza inglese, anche grazie all’architettura di numerosi palazzi e costruzioni che popolano le strade di città come la celebre Boston. Proprio dalla capitale del Massachusetts dovrebbe partire un vero e proprio tour volto alla scoperta dei territori del New England nel periodo dell’anno in cui il fenomeno del foliage lo rende ancora più suggestivo. Tra settembre e novembre le foglie mutano passando dal verde a tutte le calde sfumature del rosso e dell’arancio. I parchi e i boschi nordamericani si tingono di colorazioni vive e vibranti riuscendo così ad offrire allo spettatore spettacolo di rara bellezza e, perché no, anche molto romantico.

Alcune cose da non dimenticare quando si parte per gli Stati Uniti

Chi decidesse che è giunto il momento di visitare gli Stati Uniti approfittando delle giornate ancora miti dell’autunno, farà bene a programmare con attenzione il suo viaggio. Oltre a stabilire itinerari e tour, scaricare mappe e leggere guide non dovrà dimenticarsi di assolvere a tutta una serie di pratiche burocratiche indispensabili per volare oltreoceano. Parliamo della richiesta dell’ESTA. Come ampiamente spiegato nel dettaglio sul sito www.visto-usa.it, questo documento può essere ottenuto compilando una serie domande online. Nel giro di 72 ore, se le informazioni fornite sono state reputate valide ed esaustive, si potrà ottenere l’autorizzazione ESTA. Ne esistono di due tipi: una versione turistica, rilasciata per chi vuole trascorrere le vacanze negli States, e una più propriamente business, che permette l’accesso a quanti, ad esempio, devono partecipare a congressi scientifici o convention di varia natura. Esserne in possesso è essenziale per poter viaggiare negli Stati Uniti: per questa ragione il consiglio è di richiederla con un certo anticipo. Solo così si eviteranno spiacevoli inconvenienti in fase di partenza.

Dai grandi parchi ai piatti tipici: colori e sapori da scoprire

Una volta espletate tutte le formalità relative ai documenti e alle autorizzazione necessarie per poter visitare gli States, come riassunto anche su www.visto-usa.it, sarà possibile dedicarsi alla scoperta dei suggestivi paesaggi del New England. Città come Portland e Boston meritano di essere visitate e rappresentano il punto da cui è possibile partire e organizzare un viaggio on the road nella migliore tradizione americana o affidarsi a tour operator specializzati. Gli itinerari possibili sono notevoli, anche grazie alle numerose strade panoramiche che corrono all’interno dei parchi e delle foreste che attraversano questi Stati. http://www.repubblica.it/viaggi/2011/10/13/news/new_england_emozione_foliage-117046928/ Il contatto con il territorio consentirà anche di gustare i sapori tipici di queste zone: tra i piatti che certo devono essere assaggiati se si sceglie di visitare il New England e, in particolare, il Maine, c’è senz’altro il celebre lobster roll, un panino ripieno di aragosta con lattuga e maionese.

visita all'acquario di genova

Un viaggio alla scoperta della fauna marina dell’Acquario di Genova

Acquario di Genova: il paradiso della fauna acquatica

Scoprire le meraviglie dell’Acquario con un viaggio interattivo.

Quando si parla dell’Acquario di Genova non si pensa solo al più grande acquario d’Italia e il secondo in Europa per superficie immediatamente dietro a quello di Valencia. Si immagina subito un regno incantato in cui, tra foreste pluviali, piattaforme ghiacciate, appositamente ricreate e innumerevoli vasche e padiglioni, è possibile ammirare una fauna variopinta, non solo di tipo acquatico. Situato a Ponte Spinola, all’interno del meraviglioso Porto, di fattura cinquecentesca, inaugurato nel 1992, l’Acquario di Genova costituisce una tappa irrinunciabile non solo per chi decida di visitare i tesori di una delle quattro Repubbliche Marinare, ma anche per tutti gli appassionati di fauna e biodiversità. Read More